Telelavoro: ecco tutti i vantaggi

0
200
Telelavoro

A causa della capillare diffusione del Coronavirus e dalla conseguente dichiarazione della zona rossa su tutto il territorio italiano, molte aziende si sono viste obbligate a riorganizzare il loro assetto operativo mediante il telelavoro.

Solo esso evita infatti pericolosi contagi tra i dipendenti e consente di proseguire la propria attività lavorativa senza subire ingenti perdite economiche o, nei casi più gravi, la chiusura per fallimento.

Tutti i vantaggi del telelavoro

Fino ad oggi l’Italia è sempre stata diffidente nei confronti del telelavoro, ma nelle ultime settimane ha finalmente potuto apprezzare tutti i numerosi vantaggi che è in grado di offrire, tra cui:

notevole risparmio economico, sia da parte delle aziende, sia da parte dei dipendenti, basti pensare alle bollette dell’energia elettrica, agli abbonamenti dei mezzi pubblici, ai pasti fuori casa e via discorrendo;

notevole risparmio di tempo, in quanto non sarà più necessario percorrere diversi chilometri al giorno per raggiungere il luogo di lavoro;

maggiore produttività dei lavoratori, specialmente se viene concessa loro la flessibilità oraria. Ogni persona ha infatti un proprio bioritmo e riesce dunque ad essere maggiormente performante durante le diverse fasi della giornata;

possibilità di seguire una dieta più salutare: quanti lavoratori seguono una dieta a base di cibo spazzatura ipercalorico? Grazie al telelavoro tutto questo diventerà solo un lontano di ricordo, poiché, avendo a disposizione la propria cucina e dispensa, si potranno preparare dei piatti più salutari e nutrienti rispetto al tramezzino iper farcito;

– possibilità di scegliere la postazione di lavoro preferita, basti pensare al tavolo in terrazzo, al divano e via discorrendo.

Materiale occorrente per il telelavoro

Per dedicarsi al telelavoro sono necessari i seguenti strumenti, i quali vengono solitamente forniti dalla stessa azienda.

– una connessione Internet veloce, meglio se fibra ottica;

– un computer fisso o portatile;

– un telefono;

– una webcam per eventuali video conferenze.

Nota bene: vista l’emergenza sanitaria, si raccomanda vivamente di disinfettare accuratamente ogni dispositivo con appositi prodotti prima dell’utilizzo.

Come dedicarsi al telelavoro con successo

Sebbene il telelavoro o lo smart working sia estremamente comodo, bisogna mettersi in testa che quando ci si siede sulla scrivania di casa propria non bisogna farsi distrarre dai social network, dai mestieri domestici lasciati in sospeso e via discorrendo.

Meglio dunque scegliere un locale luminoso e silenzioso per evitare qualunque genere di disturbo. Ultimo concetto, ma non per importanza, è quello di essere chiari fin da subito con eventuali conviventi: durante l’orario di lavoro è assolutamente vietato disturbare.