ATP Finals, tutti gli occhi puntati su Djokovic

0
23
ATP Finals

Orfano di Nadal, con un Federer da rivedere, le ATP Finals 2018 di Londra sembrano avere un unico favorito: Novak Djokovic

. Ma finirà davvero in maniera così scontata il torneo conclusivo di tennis per questa stagione? O lo svizzero invertirà la tendenza che fino ad ora lo ha visto un po’ appannato? O, magari, ci sarà qualche sorpresa, come lo scorso anno, quando a vincere fu Dimitrov?

Djokovic super favorito dai bookmaker

Come ci suggeriscono gli esperti di 22Bet Italia, le ATP Finals 2018 di Londra sembrano avere un unico padrone preannunciato, e il nome corrisponde al serbo. Djokovic non solamente è il tennista più in forma degli 8 arrivati al capolinea della stagione (forse per individuare un altro al top bisogna scomodare il sudafricano Anderson), ma è anche quello maggiormente consapevole delle proprie potenzialità, peraltro ben espresse in seguito al ritorno in prima posizione nella classifica ATP.

L’esordio nel torneo londinese ha peraltro messo le cose in chiaro: Nole ha superato Isner per 6/4 6/3, senza correre particolari rischi. Gli altri nel girone (Zverev e Cilic) non sembrano avere le carte in regola per invertire il pronostico. Dunque, Djokovic è per noi il super favorito di questa competizione, e ci sorprenderemmo se il serbo non arrivasse a coronare questa stagione con l’ennesimo trofeo.

Federer tra luci e ombre

Il secondo favorito dai bookmakers, almeno agli albori del torneo, era lo svizzero Roger Federer. Tuttavia, l’elvetico ha sorpreso negativamente tutti andando a sbattere contro un pur non irresistibile Nishikori, al quale ha ceduto le armi con un 6/7 3/6 che ha allarmato i fan dell’ex numero 1 del mondo. E’ pur vero che poi Federer è stato in grado di riprendersi superando facilmente Thiem per 6/2 6/3, ma è altrettanto vero che nel match contro l’austriaco sono più i demeriti di quest’ultimo, che i meriti del primo, apparso troppo falloso e nervoso.

Dunque, considerando anche che l’ultimo match in programma è quello contro Kevin Anderson, che a sua volta ha demolito Nishikori per 6/0 6/1, i dubbi sul superamento del turno da parte di Federer sono più che legittimi.

Caccia gli outsider

Fin qui, un breve commento sui due favoriti. Ma che dire degli outsider? Thiem e Nishikori (nel gruppo di Federer) non sembrano poter aspirare al bottino pieno, sia per mancata qualificazione (Thiem) sia per uno stato di forma non eccellente (Nishikori). Diverso il discorso per Anderson, visto in particolare spolvero alla fine di quella che è probabilmente la stagione migliore della sua carriera, giunta a 32 anni.

Nel girone di Djokovic, Isner e Cilic sono da rivedere, mentre Zverev è la solita incognita negli appuntamenti che contano. In tutti e tre i casi, non riteniamo ci siano le carte in regola per poter arrivare alla finale con i favori del pronostico.

Insomma, le ATP Finals 2018 sono nelle mani di Djokovic e, se non ci saranno forti riprese da parte di Federer (difficili), l’unico oppositore di livello potrebbe essere Anderson.