Strade Bianche: 5 vittorie memorabili

84
ciclista

La famosa Strade Bianche è una corsa di ciclismo su strada che si svolge con cadenza annuale ogni marzo nella provincia di Siena. L’evento, a partire dal 2017 fa parte anche del calendario europeo, ovvero l’UCI Europe Tour. Non tutti sanno che esiste un’omonima prova femminile, introdotta a partire dal 2015. In questo articolo abbiamo voluto ricordare 5 delle vittorie memorabili che la Strade Bianche porta con sé, facendo insieme un passo indietro nel tempo.

Moreno Moser e l’unica vittoria made in Italy

Il giovane ciclista italiano aveva 23 anni quando vinse la Strade Bianche. Grazie alla sua azione solitaria nella fase finale della gara conquistò il suo primo posto, diventando così il primo vincitore italiano della corsa di Siena nell’edizione del 2013. Sicuramente un titolo memorabile e ad oggi unico. Il 13 Maggio 2019, dopo 7 anni di percorso professionistico, annunciò il ritiro dalla scena.

Le tre vittorie di Fabian Cancellara

Fabian Cancellara, ex ciclista svizzero, realizzò nel 2016 la sua terza vincita consecutiva; fu l’unico capace di vincere per ben tre edizioni. Per tale motivo il rider ha avuto l’onore di aver intitolato a suo nome un tratto di sterrato della corsa. Ha realizzato le sue vittorie negli anni 2008, 2012, e 2016, stabilendo un primato fino ad ora imbattuto. Fabian ha abbandonato il ciclismo professionistico ritirandosi alla fine del 2016.

Michal Kwiatkowski e i suoi due successi

A proposito di plurivincitori, bisogna senz’altro ricordare Michal Kwiatkowski, il ciclista polacco che vinse in Piazza del Campo sia nel 2014 che nel 2017. Michal ha sempre dimostrato l’ambizione di poter essere il numero uno andando ben oltre i suoi limiti sin dalle categorie giovanili.

Il terzo posto di Wout Van Aert nel 2018

Nell’ormai lontana edizione del 2018 della Strade Bianche, gli appassionati del settore non potranno dimenticare il sudatissimo podio di Wout Van Aert. Il ciclista belga allora 23enne, dopo una gara degna di nota, subì l’immenso stress fisico che lo portò ad avere dei crampi terribili. Nonostante quanto accaduto proprio negli ultimi metri, Van Aert riuscì ugualmente a portare a casa un meritatissimo terzo posto. Un momento indubbiamente memorabile.

Lo scatto che portò alla vittoria Zdeněk Štybar

Il ciclocrossista e ciclista su strada ceco classe 1985, talento precoce che appena sedicenne arrivò terzo al campionato del mondo Juniores 2002, si aggiudicò qualche anno più avanti il primo posto della Strade Bianche. Stiamo parlando della sua vittoria trionfale a Piazza del Campo nel 2015. Durante l’ultimo tratto della gara dimostrò una forza inaspettata, superando Greg Van Avermaet che a quel punto era davvero allo stremo delle sue forze. Fu una vittoria memorabile e che molti ricordano ancora.