Portofino: terminati i lavori di ripristino dopo la mareggiata del 2018

0
20
portofino

Sono terminati il 4 settembre anche gli ultimi lavori alla provinciale 227, che collega Santa Margherita Ligure a Portofino. Tale strada provinciale, di vitale importanza per il collegamento del Tigullio con una delle principali mete turistiche liguri a livelli internazionali, era infatti crollata a causa della mareggiata dello scorso 2018.

Già verso la fine di novembre 2018 era stata ripristinata la romantica passeggiata pedonale che corre a lato della sopracitata provinciale, passeggiata panoramica che collega Santa Margherita a Paraggi, e successivamente anche il tratto carrabile era stato riaperto ma con la gestione del traffico a senso unico alternato. Ora, i lavori sono finalmente conclusi, e il traffico è stato riabilitato nel doppio senso di marcia, diminuendo quindi i tempi di percorrenza per raggiungere Portofino.

Turismo da record nonostante i lavori in corso

Nonostante il semaforo a rallentare il traffico, i turisti non si sono scoraggiati, e hanno voluto comunque visitare anche quest’estate Portofino. Anzi, sembrerebbe che il turismo sia aumentato rispetto l’anno scorso, non solo quello via mare attraverso traghetti e battelli, ma anche quello via terra. Numerosissime infatti sono state le macchine private in viaggio per il piccolo ma famosissimo borgo, che hanno praticamente riempito tutti i parcheggi disponibili.

I primi visitatori sono arrivati a giugno, e il loro numero ha continuato a crescere anche nei mesi successivi. Non è cessato nemmeno quando il 7 settembre, dopo la riapertura ufficiale della provinciale 227, la cittadina è rimasta isolata telefonicamente a causa di un guasto alle linee Wifi e telefoniche.

La mareggiata del 2018

Il 29 ottobre 2018 è una data che ha segnato molte cittadine in Liguria, specialmente nel golfo del Tigullio dove si sono registrati i maggiori danni. La Regione Liguria ha stanziato diversi fondi per il ripristino dei danni, dando priorità alle città più colpite. Tra queste appariva anche Portofino, rimasta isolata dal resto della regione, costringendo gli abitanti a spostarsi con navette via mare per rifornirsi di cibo o per permettere alle studentesse e agli studenti di seguire le lezioni in classe. Ora, a quasi un anno di distanza dalla tragedia, Portofino è finalmente tornata al suo splendore originario.