La filosofia dello stop-loss nei broker forex

0
164
stop-loss broker forex

Una giornata negativa nei mercati finanziari è un’ evenienza non rara, per cui è utile acquisire dimestichezza con gli strumenti che aiutano a limitare gli eventuali passivi, come la funzione dello stop-loss, che analizzeremo qui di seguito, specialmente se si investe con i broker forex.

Sebbene per alcuni le piattaforme costituiscano un semplice passatempo, lo scopo di ogni trader è realizzare dei profitti. Chi opera con il broker Forex e i CFD si prefigge l’ obiettivo di massimizzare il guadagno e minimizzare le perdite, al fine di ottenere un bilancio positivo. Tuttavia, e questo i trader più consumati lo sanno bene, può capitare di chiudere delle sessioni di trading giornaliero incorrendo in temporanei passivi. È quindi opportuno saperli accettare, focalizzando l’attenzione sulle strategie per ripianare il passivo nell’arco del medio e lungo termine.

Iniziare una giornata di negoziazioni, specie quelle caratterizzate da ordini rischiosi, con una riflessione circa le possibile perdite considerate come tollerabili, si rivelerà utile al fine di evitare di perdere ulteriore capitale. Se ad esempio decidiamo che il passivo giornaliero a cui si può andare in contro operando con il proprio broker forex non dovrà eccedere il 3% dell’intero capitale depositato, una volta superata quella soglia si dovrà avere la coerenza di interrompere la seduta di trading, anche in caso di passivo. Si tratta di una scelta a volte dolorosa ma indice di maturità finanziaria che proteggerà da effetti controproducenti, come la tentazione di ripianare a tutti i costi il passivo continuando ad operare (e a perdere) per l’intera giornata.

In quest’ ottica, la funzione dello stop-loss, se usata con ragionevolezza sulla piattaforma forex (e quindi evitando di modificarne i parametri in itinere, in modo “flessibile” ed incoerente) si rivelerà un’alleata preziosa per tutelare il deposito iniziale. Impostando i valori prima di lanciare un ordine, questo strumento consentirà di abbandonare automaticamente il trading una volta che il passivo abbia raggiunto entità non più sostenibili. Lo stop-loss è particolarmente utile negli ordini overnight, ossia quelli che si protraggono durante la notte o per un periodo di tempo medio-lungo. A volte questo approccio viene considerato “conservatore”, differenziandosi da uno più “aggressivo”, caratterizzato da ordini simultanei, a breve termine e finalizzati a profitti più consistenti. Tuttavia, con un uso coerente dello stop-loss in abbinamento ad altri strumenti propost dal broker forex presso cui si ha il conto, ci si può tutelare dai rischi del trading, andando incontro a perdite sempre molto limitate.

Fonte: https://www.ilmigliorebrokerforex.com/