Finale Champions League Liverpool – Tottenham, chi avrà la meglio?

0
205

Chi ha avuto la fortuna di ammirare le due recenti semifinali di Champions League, ha altresì potuto godere della conferma di una certezza: il calcio è uno sport meraviglioso e imprevedibile, e non ci sono altre ragioni per poter spiegare quel che è avvenuto tra Liverpool – Barcellona prima, e AjaxTottenham poi.

Archiviate le semifinali, però, è già giunto il momento di concentrarsi sulla finale della massima competizione europea calcistica per squadre di club. Chi avrà la meglio?

Per saperlo, può essere utile cercare di comprendere come la pensano i siti di scommesse stranieri 2019 e quelli italiani, andando così a valutare le loro quote, spesso anticipatrici di quel che potrebbe avvenire.

Facendo una media delle attuali quote, emerge come il favorito sia il Liverpool, con la squadra di Klopp che viene indicata come quella più prevedibilmente in grado di chiudere la contesa nei 90 minuti regolamentari. In particolare, le quote per la vittoria del Liverpool nel tempo regolamentare oscilla tra 1.85 e 2, mentre la vittoria del Tottenham è vista come meno probabile, con quote che oscillano tra 3.6 e 4. C’è poi anche la possibilità che il match finisca in parità, e che dunque si vada a finire ai supplementari. In questo caso, però, le quote oscillano in maniera più ridotta tra 3.4 e 3.65.

Se preferite delle scommesse ancora più dettagliate, quelle della combinazione primo tempo / finale sembrano favorire il 2 / 2, ovvero un Liverpool che va in vantaggio già nella prima frazione di gioco, e poi conserva anche nel secondo tempo il suo vantaggio. In questo caso, la quota si aggira tra 3.00 e 3.50. La seconda combinazione che viene ritenuta più probabile dai siti di scommesse stranieri è invece quella della X / 2, ovvero il Liverpool che non riesce ad avere la meglio del Tottenham nella prima frazione di gioco, ma poi riesce a passare in vantaggio nella parte finale. In questo caso le quote oscillano tra 5 e 6. Passiamo poi alle scommesse Under / Over. Da quanto emerge negli orientamenti dei bookmaker stranieri, c’è un grande equilibrio. Le quote Under / Over 2,5 quasi si equivalgono e, in molti casi, i bookmaker appliano delle quote opposte, denotando dunque confusione in questo ambito. C’è però una sostanziale coerenza nel pensare che in fin dei conti la partita non terminerà con il risultato di 0-0, una chance che pochi valorizzano in maniera bassa.