Croccantini tossici negli USA per cani e gatti

875
Croccantini per cani e gatti

Una battaglia durata sette anni quella tra Nestlé Purina e i proprietari dei 1.000 cani morti dopo che i propri amici pelosi avevano consumato i croccantini tossici dell’azienda. La multinazionale, nonostante non ha assolutamente ammesso la propria responsabilità nel decesso gli animali, ha deciso di patteggiare con i proprietari dei cani in modo da evitare le lunghe e noiose spese legali.

Le marche incriminate, sono per la precisione la Canyon Creek Ranch e la Waggin’ Train, entrambe sembra che contenessero sostanze tossiche e, tutte quante, fabbricate in Cina. Il giudice federale per adesso deve dare risposta, ma probabilmente tutti i proprietari degli animali che hanno avuto problemi nell’ ingerire questi croccantini tossici verranno risarciti.

Se fino a poco tempo fa non era certo che i problemi di salute dei cani americani che avevano consumato questi prodotti erano causati dai croccantini stessi, ora non ci sono più dubbi, anche se non la pensa esattamente così la ditta produttrice. Sono state aperte delle indagini che hanno dato una risposta definitiva, collegando la morte o la malattia degli animali con i croccantini stessi. Nonostante tutto, questi croccantini tossici verranno tolti dal commercio solo a partire dal 1 gennaio 2015, fino a quella data rimarranno esposti sugli scaffali e venduti. Sta a noi, proprietari di animali da compagnia, fare attenzione a cosa acquistiamo.